DUE BAFFI SOTTOZERO

Scritto da Paolo Ravasi on . Postato in LIBRARY

Avventura nell'Artico

COLLANA «REPORTAGE 2000» - Touring

pp. 322 – 14,00 euro

Un dialogo a distanza tra due viaggi e due viaggiatori, un racconto ironico e divertente, con un linguaggio brillante, vivace e ricco di humour naturalmente molto inglese e molto ...glaciale.

 

Un dialogo a distanza tra due viaggi e due viaggiatori, un racconto ironico e divertente, con un linguaggio brillante, vivace e ricco di humour naturalmente molto inglese e molto ...glaciale.
Ma se Lord Dufferin affrontava tempeste, iceberg, orsi polari senza battere ciglio, Tim Moore deve fare i conti con il mal di mare, una scarsa resistenza fisica e una congenita goffaggine che, tuttavia, lo rende umoristicamente irresistibile. Scopre così di assomigliare non al temerario diplomatico, ma piuttosto al suo maggiordomo, lamentoso e pessimista, a cui sono riservati i compiti più ingrati e le più comiche disavventure.

 

Tutto comincia con un vecchio volume trovato per caso sugli scaffali di una libreria dell'usato: il diario di viaggio di Lord Dufferin, l'eccentrico diplomatico inglse che nel 1856 solcò, fra Islanda, Norvegia e isole Svalbard, le rotte del Grande Nord. Sfogliando quelle pagine, nella mente dell'autore, pigrissimo animale metropolitano, prende corpo un bizzarro progetto: ripercorrere le tracce di quel viaggio ed esplorare il "luogo più inospitale della Terra": l'Artico.
La scena pareva un fotogramma del cartone animato willy Coyote: una sterile pianura color terra di Siena; enormi massi, grandi come roulotte contro cui si schiantava il coyote, lasciati lì in ordine sparso da ghiaccii che si erano dileguati nel tempo; una sottile pista che appariva e scompariva intorno alle colline spoglie, prima di cadere oltre l'orizzonte. Verso est queste colline si slanciavano in punte aggressive, file e file di picchi solitari e dimenticati che sentivi di poter scalare ed essere il primo uomo a farlo".

"kjolur" recitava il cartello, puntando con disinvoltura attraverso un paesaggio lunare infinito che rera improvvisamente comparso dal nulla. Smontammo senza dire una sola parola dalle nostre biciclette per dare un'occhiata al panorama e contemplare la nostra stupidità.

L'AUTORE

TIM MOORE. Nato il 18 Maggio 1964 a Chipping Norton - Oxfordshire, è un famoso scrittore di viaggi e umorista britannico. Ha studiato alla Scuola Superiore Latymer a Hammersmith ed Oltre ai suoi sette diari di viaggio pubblicati sino ad oggi, i suoi scritti sono satti pubblicati anche da Esquire , The Times Domenica , The Independent , The Observer e il Evening Standard .